CIRCOLARE NR. 23-2017 - Locazioni: il nuovo modello RLI
16719
post-template-default,single,single-post,postid-16719,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,bridge,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-18556
contatti commercialista mocarelli lecco merate

CIRCOLARE NR. 23-2017 – Locazioni: il nuovo modello RLI

Locazioni: il nuovo modello RLI

Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, con provv. Agenzia delle Entrate 15.6.2017 n. 112605, è stato approvato il nuovo modello RLI “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi – contratti di locazione e affitto di immobili”. Il nuovo modello sostituisce il precedente, approvato con provv. Agenzia delle Entrate 2970/2014 e va utilizzato per i seguenti adempimenti: i)  richiedere la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili calcolando relative imposte ed eventuali interessi e sanzioni; ii) comunicare proroghe, cessioni, subentro e risoluzioni di contratti di locazione e affitto di beni immobili, calcolando relative imposte (ove dovute) ed eventuali interessi e sanzioni; iii) esercitare o revocare l’opzione per la cedolare secca; iv) comunicare i dati catastali a norma dell’art. 19 co. 15 del DL 31.5.2010 n. 78; v)  effettuare la contestuale registrazione dei contratti di affitto dei terreni e degli annessi “titoli PAC”, sostituendo il modello 69 per tali fattispecie; vi)  presentare denunce relative ai contratti di locazione non registrati, ai contratti di locazione con canone superiore a quello registrato o ai comodati fittizi; vii) registrare i contratti di locazione con previsione di canoni differenti per le diverse annualità; viii) registrare i contratti di locazione a tempo indeterminato; ix) effettuare il ravvedimento operoso; x) gestire la comunicazione della risoluzione o proroga tardiva in caso di cedolare secca; xi) registrare i contratti di locazione di pertinenze concesse con atto separato rispetto all’immobile. Tra le novità contenute nel nuovo modello, si segnala l’utilizzabilità anche per: i) registrare i contratti di locazione con previsione di canoni differenti per le diverse annualità (quadro E); ii) effettuare la contestuale registrazione dei contratti di affitto dei terreni e degli annessi “titoli PAC”; iii) registrare contratti di locazione a tempo indeterminato.  Il nuovo modello RLI ed il relativo software di compilazione/trasmissione devono essere utilizzati obbligatoriamente dal 19.9.2017: fino al giorno precedente, vale a dire fino allo scorso 18.9.2017

 

 

Circolare nr. 23-2017