circolare n. 6 Verifiche per l’accesso e la permanenza nel regime forfetario - Studio Mocarelli
17112
post-template-default,single,single-post,postid-17112,single-format-standard,bridge-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-20.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
contatti commercialista mocarelli lecco merate

circolare n. 6 Verifiche per l’accesso e la permanenza nel regime forfetario

Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarLe che, per utilizzare il regime forfetario nel 2020, occorre verificare che sussistano i requisiti d’accesso e non siano configurabili le condizioni ostative previste dall’art. 1 co. 54 e 57 della L. 190/2014, come modificata, a decorrere dal 2020, dalla L. 160/2019 (legge di bilancio 2020). In particolare, le modifiche introdotte dalla Legge 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) hanno interessato: i) i requisiti di accesso e/o di permanenza nel regime forfetario, previa introduzione del limite al sostenimento di spese per lavoratori e collaboratori, strutturato in modo analogo a quello previsto fino al 2018, con l’incremento della previgente soglia da 5.000 a 20.000 euro; ii) le cause di esclusione al regime forfetario, con la reintroduzione del limite al possesso di redditi di lavoro dipendente (e a questi assimilati) di ammontare non superiore, nell’anno precedente, a 30.000 euro (limite già vigente fino al 2018). È importante, quindi, verificare l’esistenza di tali requisiti per accedere o permanere nel regime forfetario, in considerazione del fatto che la perdita di uno dei requisiti d’accesso o la verifica di una causa ostativa dopo l’accesso, determinano, in ogni caso, la fuoriuscita dal regime dall’anno successivo.

CIRCOLARE N. 6