circolare n. 4 Marca da bollo sulle fatture elettroniche: ammesso il versamento semestrale per importi inferiori a 1.000 euro - Studio Mocarelli
17102
post-template-default,single,single-post,postid-17102,single-format-standard,bridge-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-20.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

circolare n. 4 Marca da bollo sulle fatture elettroniche: ammesso il versamento semestrale per importi inferiori a 1.000 euro

 





Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarLe che le fatture elettroniche sono soggette ad imposta di bollo secondo la disciplina prevista per le fatture cartacee, applicandosi nella misura di 2,00 euro in presenza di fatture aventi ad oggetto corrispettivi non assoggettati ad Iva di importo superiore a 77,47 euro (fatta salva l’applicazione di specifiche esenzioni). Il pagamento dell’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche deve essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo a ciascun trimestre solare, secondo quanto stabilito dall’art. 6, co. 2, del DM 17.6.2014, come modificato dal DM 28.12.2018. In linea generale, il tributo deve essere versato attraverso pagamento telematico, ossia mediante modello F24. Con particolare riferimento alle fatture inviate mediante SdI, l’ammontare dell’imposta di bollo dovuta è calcolato dall’Agenzia delle Entrate sulla base dei dati in esse contenuti ed è comunicato al soggetto passivo all’interno dell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi. Peraltro, il servizio consente di modificare l’importo proposto, rettificando il numero di documenti su cui l’imposta è dovuta. Al fine di semplificare e ridurre gli adempimenti dei contribuenti, l’art.17, co. 1 bis, del D.L. 124/2019, inserito in sede di conversione in legge, ha disposto che, nel caso in cui gli importi dovuti a titolo di imposta di bollo non superino la soglia annua di 1.000,00 euro, l’obbligo di versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche può essere assolto con due versamenti aventi cadenza semestrale, da effettuare rispettivamente entro il 16 giugno ed entro il 16 dicembre di ciascun anno.

CIRCOLARE N. 4