circolare n. 33: Annullamento automatico dei ruoli sino a 5.000 euro: la procedura in sintesi - Studio Mocarelli
18124
post-template-default,single,single-post,postid-18124,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,bridge,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-18556

circolare n. 33: Annullamento automatico dei ruoli sino a 5.000 euro: la procedura in sintesi

Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che, con l’art. 4 del DL 22.3.2021 n. 41 (c.d. “Sostegni”), conv. L. 21.5.2021 n. 69, è stato previsto l’annullamento automatico dei ruoli affidati agli Agenti della Riscossione nel periodo compreso tra l’1.1.2000 e il 31.12.2010, di importo residuo al 23.3.2021 fino a 5.000,00 euro. L’annullamento è riservato ai contribuenti (persone fisiche e soggetti diversi) che, nel periodo d’imposta 2019, hanno conseguito un reddito imponibile sino a 30.000,00 euro. Nel prosieguo della presente circolare verranno esaminati gli aspetti riguardanti: i) l’ambito applicativo dell’annullamento automatico; ii) la determinazione del requisito reddituale; iii) la procedura di annullamento automatico, che non richiede alcun adempimento da parte del beneficiario. Detta procedura può essere sintetizzata nelle seguenti date: i) entro il 20.8.2021, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione comunica all’Agenzia delle Entrate l’elenco dei codici fiscali dei soggetti intestatari di carichi pendenti affidati nel periodo dall’1.1.2000 al 31.12.2010, di importo residuo al 23.3.2021 sino a 5.000,00 euro; ii) entro il 30.9.2021, l’Agenzia delle Entrate comunica all’Agenzia delle Entrate-Riscossione i soggetti che, in base alle certificazioni uniche e alle dichiarazioni dei redditi, hanno conseguito per il 2019 un reddito imponibile superiore a 30.000,00 euro; iii) il 31.10.2021, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione dispone, in automatico, l’annullamento dei ruoli di importo fino a 5.000,00 euro dei contribuenti che rispettano il limite reddituale, sulla base di quanto comunicato dall’Agenzia delle Entrate.

CIRCOLARE N. 33