circolare n. 3 Finanziaria 2020: principali novità della legge n. 160/2019 - Studio Mocarelli
17092
post-template-default,single,single-post,postid-17092,single-format-standard,bridge-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-20.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
contatti commercialista mocarelli lecco merate

circolare n. 3 Finanziaria 2020: principali novità della legge n. 160/2019

 

Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che con legge n. 160 del 27.12.2019 – meglio conosciuta come legge finanziaria 2020 – il legislatore ha introdotto numerose novità di carattere fiscale, tra cui segnaliamo, in particolare, le seguenti: i) viene disposta nuovamente la sterilizzazione delle aliquote IVA anche per il 2020; ii) vengono prorogati i benefici potenziati per i lavori di recupero edilizio, di risparmio energetico, compresi il bonus mobili ed il bonus verde. Viene inoltre introdotto un nuovo beneficio per i lavori di rifacimento delle facciate e viene ristretto l’ambito di applicazione del c.d. “sconto in fattura”; iii) il beneficio del maxi/iper ammortamento viene sostituito con un nuovo incentivo che prevede la corresponsione di un credito d’imposta; iv) viene introdotto dal 2020 un nuovo credito d’imposta per le attività di ricerca, sviluppo, innovazione e attività innovative sulla falsariga del credito R&S applicabile fino al 2019. Il beneficio, meno intenso, prevede un ambito di applicazione esteso ai miglioramenti di prodotti e processi di produzione ed alle attività di design e innovazione estetica; v) viene prorogato il credito formazione 4.0 con una ridefinizione delle aliquote dell’agevolazione e dell’ambito di applicazione (sono considerate ammissibili anche le attività commissionate ad istituti tecnici superiori); vi) viene ripristinata l’agevolazione ACE e abrogata l’agevolazione sugli utili reinvestiti; vii) viene modificata la tassazione dei veicoli aziendali sulla base delle emissioni di CO2 del veicolo; viii) viene prorogata la disciplina dell’estromissione agevolata dei beni dell’imprenditore dal regime d’impresa sulla falsariga delle disposizioni applicate nei precedenti anni; ix) viene modificato il regime forfetario con la reintroduzione di alcune limitazioni al suo utilizzo con particolare riferimento all’utilizzo del lavoro ed al contemporaneo svolgimento di attività di lavoro subordinato o parasubordinato.

 

CIRCOLARE N. 3