circolare n. 29 Credito d'imposta per le imprese energivore: il punto - Studio Mocarelli
19302
post-template-default,single,single-post,postid-19302,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,bridge,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-18556

circolare n. 29 Credito d’imposta per le imprese energivore: il punto

Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa su alcuni chiarimenti forniti in merito ai crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica per le imprese energivore e per quelle diverse dalle precedenti (circ. Agenzia delle Entrate 13.5.2022 n. 13/E). In merito alle imprese energivore, viene precisato che gli artt. 15 del DL 4/2022 e 4 del DL 17/2022, nel rinviare al DM 21.12.2017, richiedono che le imprese beneficiarie contestualmente: i) presentino i requisiti di cui all’art. 3 del DM 21.12.2017; ii) siano iscritte nell’elenco CSEA ex art. 6 del DM 21.12.2017. In relazione al secondo requisito, l’Agenzia delle Entrate ritiene che, per fruire dei crediti d’imposta in esame, le imprese energivore debbano risultare definitivamente iscritte nell’elenco ex art. 6 del DM 21.12.2017 relativo all’anno 2022. In caso contrario, sebbene l’impresa fosse presente nell’elenco al momento della fruizione del credito d’imposta, la stessa dovrà restituire le somme utilizzate, maggiorate degli interessi nel frattempo maturati.

CIRCOLARE N. 29