CIRCOLARE N. 14-2018- Le novità in materia di privacy applicabili dal 25 maggio 2018 - Studio Mocarelli
16830
post-template-default,single,single-post,postid-16830,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,bridge,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-18556
contatti commercialista mocarelli lecco merate

CIRCOLARE N. 14-2018- Le novità in materia di privacy applicabili dal 25 maggio 2018

Le novità in materia di privacy applicabili dal 25 maggio 2018

Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che in data 25.05.2018 entrano in vigore le nuove disposizioni in materia di protezione dei dati contenuta nel regolamento UE n. 679/2016 (con legge n. 163/2017 è stata conferita delega al Governo all’emanazione di un Decreto di adeguamento del quadro normativo nazionale al contenuto del regolamento UE). La disciplina introdotta prevede la responsabilizzazione del titolare e del responsabile del trattamento dei dati, nonché l’introduzione della nuova figura del responsabile della protezione dei dati (RPD/DPO). Al fine di ridurre nella maggior misura possibile l’utilizzo improprio dei dati, viene introdotto un sistema che prevede la responsabilizzazione e la rendicontazione delle misure intraprese per essere coerenti con il nuovo impianto legislativo. Viene prevista una più specifica disciplina relativa all’informativa con particolare riferimento alla sua predisposizione (coincisa e scritta con un linguaggio chiaro e semplice, di facile comprensione). Con riferimento all’ambito di applicazione, si segnala che la nuova disciplina si estende al trattamento dei dati personali effettuato: i) nell’ambito delle attività di uno stabilimento da parte di un titolare del trattamento o di un responsabile del trattamento nell’Unione, indipendentemente dal fatto che il trattamento avvenga nell’Unione europea o meno; ii) da un titolare del trattamento o da un responsabile del trattamento non stabilito nell’Unione, per dati di interessati che si trovano nell’Unione, quando le attività di trattamento riguardano: 1) l’offerta di beni o la prestazione di servizi ai suddetti interessati nell’Unione, indipen­dente­mente dall’obbligatorietà di un pagamento dell’interessato; 2) il monitoraggio del loro comportamento nella misura in cui tale comportamento ha luogo all’interno dell’Unione; 3) un titolare del trattamento non stabilito nell’Unione, ma in un luogo soggetto al diritto di uno Stato membro in virtù del diritto internazionale pubblico.

Circolare nr. 14 2018