circolare n. 1 Novità del DL 124/2019 in materia di compensazioni e primi chiarimenti di prassi - Studio Mocarelli
17071
post-template-default,single,single-post,postid-17071,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,bridge,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-18556

circolare n. 1 Novità del DL 124/2019 in materia di compensazioni e primi chiarimenti di prassi

Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che, l’art. 3 del DL 26.10.2019 n. 124 (c.d. “decreto fiscale collegato” alla legge di bilancio 2020), contiene alcune disposizioni finalizzate a contrastare le indebite compensazioni nel modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97, ovvero: i) l’obbligo di preventiva presentazione della dichiarazione dei redditi e IRAP per la compensazione dei relativi crediti per importi superiori a 5.000,00 euro annui; ii) l’estensione dell’obbligo di utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate per la presentazione dei modelli F24 contenenti compensazioni. Con la recente risoluzione n. 110/E del  31.12.2019, sono stati forniti i primi chiarimenti in relazione alle predette novità, precisando, tra l’altro, che: i) i crediti maturati in relazione al periodo d’imposta 2018 potranno essere compensati, senza l’obbligo di preventiva presentazione della relativa dichiarazione, fino alla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione del periodo d’imposta 2019, all’interno della quale gli eventuali crediti residui del periodo d’imposta precedente dovranno essere “rigenerati; ii) devono essere considerate solo le compensazioni dei crediti che necessariamente devono essere esposte nel modello F24, con esclusione quindi delle c.d. “compensazioni interne o verticali”, sulla base dei codici tributo riportati in allegato alla suddetta risoluzione.  

CIRCOLARE N. 1